La Sanificazione nei locali pubblici – Covid19

Abbiamo tutti iniziato a conoscere questo nuovo termine, SANIFICAZIONE, da quando è comparso all’interno del D.P.C.M. del 26 Aprile 2020, emanato per la regolamentazione della famosa Fase 2, avente come obbiettivo la riapertura della attività commerciali.
Lo scopo del decreto era quello eliminare il rischio di contagio all’interno di negozi, locali pubblici e luoghi di lavoro in genere.
Purtroppo, anche se le intenzioni erano sicuramente delle migliori, da un punto di vista tecnico e pratico ritengo che queste norme siano molto carenti:

DAL PUNTO DI VISTA DEL CLIENTE: entrando in un locale pubblico sono costretto ad avere fiducia nel proprietario, confidando che abbia realmente eseguito più volte durante il giorno la disinfezione delle superfici con le quali entrerò in contatto.
Inoltre, trattandosi di uno spazio chiuso, devo sperare che nel locale prima di me non siano entrate persone infette in quanto, anche se provviste di mascherina, potrebbero aver diffuso nell’aria eventuali virus o batteri, contaminato così anche i filtri i filtri dell’impianto di condizionamento, e rendendo quindi in seguito  potenzialmente infettiva l’aria circolante nell’impianto.

PUNTO DI VISTA DEL TITOLARE DI UN ATTIVITA’:
TITOTARE TIPO 1: se ritengo che il virus sia ormai diventato innocuo o che comunque sia un rischio trascurabile, posso facilmente mantenermi in regola con la normativa, tenendo all’ingresso del locale del disinfettante, ed effettuando a mia discrezione la pulizia e disinfezione delle superfici.
TITOLARE TIPO 2: se invece ritengo che il COVID19 sia ancora un pericolo reale, e vorrei proteggere me stesso, la mia attività ed anche i miei dipendenti, le cose sono un po’ più complicate.
I rischi per me, titolare di un attività, sono veramente molti:
-Il primo è ovviamente quello di contrarre in prima persona il virus, costringendomi alla quarantena ed a chiudere la mia attività.
-Il secondo rischio è che qualora un mio dipendente o un mio cliente risulti positivo al virus, potrebbe volendo farmi anche causa, per cercare di dimostrare di aver contratto il virus sul luogo di lavoro, con lo scopo di ottenere un risarcimento.
-Il rischio più generico, è che qualora all’interno della mia attività avvenga un qualsiasi tipo di contagio legato al Covid19, io venga costretto a chiudere la mia attività per molto tempo, subendo quindi un grave danno economico e di immagine.

Per mettersi al riparo da tutte queste eventualità, la soluzione più diffusa fino ad ora è stata quella di ricorrere alle sanificazioni a base di ozono.
Queste però hanno diversi limiti ed anche delle controindicazioni.

Devono essere sempre effettuate da personale specializzato, e quindi hanno generalmente costi abbastanza elevati.
Durante le sanificazioni gli ambienti devono essere chiusi ed isolati, non potendoli poi utilizzare per molte ore.
Prima di essere utilizzati da persone o animali, i locali trattati devono venire ben arieggiati, in quanto il gas può risultare nocivo.
Ma il più grosso limite delle sanificazioni all’ozono, è che non riescono a mantenere e garantire la sanificazione nel tempo.
In pratica, se 10 minuti dopo aver eliminato tutti gli i virus e batteri in questo ambiente entra una persona infetta c’è chiaramente una contaminazione ed il luogo non è più sicuro.     

Ogni cliente che entra nel mio negozio può essere una potenziale minaccia, e quello di cui avrei veramente bisogno sarebbe di una PROTEZIONE CONTINUA, che sanifichi costantemente l’aria e le superfici.

Un sanificatore così esiste, è unico nel suo genere, e mi sto occupando di illustrarlo e proporlo, come alternativa alle classiche sanificazioni all’Ozono.


Si tratta di un purificatore d’aria concepito e progettato prima dell’arrivo del Corona Virus, realizzato con l’obbiettivo di sanificare l’aria e le superfici all’interno della stazione spaziale orbitante ISS, dove per ovvi motivi non è possibile un ricambio dell’aria.
Si differenzia dai comuni purificatori d’aria, per essere in grado di immettere e diffondere nell’aria delle micro particelle di Perossido di Idrogeno (la comunemente acqua ossigenata) riuscendo così ad igienizzare non solo l’aria, ma anche le superfici dove le particelle vanno a depositarsi.

 

I vantaggi di questo strumento, sono veramente evidenti:

-Sanificatore portatile, dal piccolo ingombro, utilizzabile in totale autonomia.
-Sanificazione COSTANTE dell’ambiente, permettendo una protezione continua per clienti e gestori dell’attività.
-Possibilità di utilizzo continuo, in presenza di persone ed animali.
-Sicurezza all’interno dei locali, anche in presenza di impianto di condizionamento o riscaldamento.
-Facile possibilità di trasporto, per sanificazione di ambienti diversi. (camere di albergo, spazi comuni, locali commerciali e domestici)
-Bassi consumi. (50-70 watt, come una lampadina)
-Costo molto inferiore alle disinfezioni classiche. Versione per spazi fino 100 Mq 2000 euro+ iva (di cui il 60% detraibile come credito di imposta)

SCRIVIMI O CHIAMAMI PER AVERE PIU’ INFORMAZIONI

Ref. Tecnico Comerciale per Friuli/Veneto  – GEOM. IVANO DORBOLO’ 338 1569034 – ivano.dorbolo@gmail.com

 

TESTIMONIANZE E REFERENZE

CENTRO ESTETICO (POMERIGGIO 5)


SUPERMERCATI COOP LEVANE: